-->

Voucher Temporary Export Manager, anche per agroalimentare

Inviato il 08 Agosto 2015 di Carlo Scatozza

istitutoturisticofaicchioE’ attivo il bando del Ministero dello Sviluppo Economico in applicazione del D.M. 15-05-2015 che permette alle Micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio di ottenere dei finanziamenti a fondo perduto in forma di voucher per l’acquisizione di servizi che devono includere la messa a disposizione di una figura professionale specializzata nei processi di internazionalizzazione al fine di realizzare attività di studio, progettazione e gestione di processi e programmi su mercati esteri.Anche l’agroalimentare può concorrere a fruire di questa misura colmando un gap di personale dedicato all’export con esperienza. Nello specifico il contributo viene rilasciato attraverso singoli voucher a fondo perduto di 10mila euro per l’inserimento in azienda di un temporary export manager per almeno sei mesi. Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenire con un cofinanziamento che, per il primo bando è di almeno 3mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa per il servizio deve essere, pertanto di almeno 13mila euro). L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’apposito elenco presso il Ministero, che sarà pubblicato entro il giorno 1 settembre 2015. Sono considerate ammissibili, le spese per il costo del temporary export manager sostenute dalla data di sottoscrizione del contratto di servizi, nell’ambito del quale deve essere individuato il soggetto che svolge la prestazione I contributi sono indirizzati alle: imprese che presentano per la prima volta domanda di partecipazione: voucher di Euro 10.000 per l’acquisto di servizi oggetto dell’intervento, per almeno 6 mesi con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno Euro 3.000; imprese ammesse alla prima Tranche che intendono fare nuovamente ricorso all’agevolazione: voucher di Euro 8.000 per l’acquisto di servizi oggetto dell’intervento per almeno 6 mesi con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno Euro 5.000; L’erogazione del Voucher avviene in un’unica soluzione in seguito alla rendicontazione presentata a fine progetto. Non è prevista l’erogazione di anticipazioni sul contributo concesso. Le domande per la richiesta delle agevolazioni vanno presentate in formato elettronico e firmate digitalmente a partire dalle ore 10.00 del 22 settembre 2015 e fino al termine ultimo delle ore 17.00 del 2 ottobre 2015.

Condividi!

Rispondi