-->

A L’ape e il Girasole una serata col Baccalà

Inviato il 19 Febbraio 2015 di Carlo Scatozza

scrigno_di_baccala_con_cuore_fondente_di_grana_padanoIl Bio agriturismo “L’ape e il Girasole” di Castel Campagnano (Ce), sabato 21 febbraio, propone una nuova serata a tema dedicata ad una eccellenza entrata a far parte da lungo tempo nella cucina tradizionale campana e nelle cucine popolari: il baccalà. Una cena “speciale” nata dalla voglia di sperimentare qualcosa di nuovo e di valorizzare questo alimento che non troviamo tra i prodotti offerti dall’azienda agrituristica. È uno dei cibi più amati ed apprezzati dai napoletani e per la precisione da tutti i campani, i più forti consumatori di baccalà d’Italia. Una passione che dura tutto l’anno con un picco significativo a Natale, quando sulle tavole non può mancare. A conferma di questa passione, le più grandi aziende italiane di importazione e di conservazione del baccalà si trovano in Campania, alle pendici del Vesuvio. Questo incredibile prodotto, generalmente proveniente dalla Norvegia, è il risultato della salatura dei filetti di merluzzo bianco, la razza più pregiata. Il metodo del “sotto sale” è un sistema di conservazione che risale al 1400 e, probabilmente, furono i Baschi i primi ad utilizzare questa tecnica. Ha una storia antica: arrivò per la prima volta in Italia intorno al 1432, quando una spedizione guidata dal capitano veneziano Pietro Guerini o Querini, naufragò sulle sponde dell’isola di Rost, una delle isole più sperdute della Norvegia. Per il ritorno in patria, il capitano decise di portare con sé un po’ del pesce secco che ai norvegesi piaceva tanto e che avevano in abbondanza, il baccalà. Il successo di questa nuova pietanza fu immediato, sia per il buon sapore che la caratterizza, sia perché era meno costosa e di più facile conservazione rispetto ai pesci locali. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti e oggi il baccalà è l’ingrediente principe di molte ricette della cucina napoletana. L’ape e il Girasole per l’occasione presenta piatti a base di questo prelibato merluzzo accostati al Suino Razza Casertana. Un connubio particolare, invitante e stuzzicante. Ad aprire le danze, un tagliere di salumi di Suino Razza Casertana con formaggi del territorio, miele e confettura e un mantecato di baccalà con patè di olive di Gaeta; a seguire, paccheri con baccalà, capperi e pomodorino e bocconcini di baccalà con lardo di maiale nero profumato al limone. La zuppa inglese per dessert preceduta dalla frutta di stagione. In abbinamento ai piatti: i vini dell’azienda vitivinicola Ca’stelle di Castelvenere (Bn). Costo: 30,00 euro a persona E’ indispensabile la prenotazione ai numeri tel. 0823.1764551 – 330. 447111 Inizio serata ore 20,30 Il Menù Aperitivo Sfizietti di friggitoria e cocktail di frutta Antipasto Tagliere di salumi di Suino Razza Casertana con formaggi del territorio, miele e confettura e un mantecato di baccalà con patè di olive di Gaeta Primo Paccheri con baccalà, capperi e pomodorino Secondo Bocconcini di baccalà con lardo di maiale nero profumato al limone Frutta di stagione Dolce Zuppa inglese Vino Ca’stelle  L’azienda agrituristica “L’Ape e il Girasole” è in via Fusco, 15 fraz. Squille 81010 Castel Campagnano (Ce) www.apegirasole.it info@apegirasole.it

Condividi!

Rispondi