A Giano Vetusto Vecchi Sapori, viaggio enogastronomico tra piatti dimenticati

gianovetustoA Giano Vetusto,  uno dei più piccoli comuni dell’alto casertano, precisamente nell’agro caleno,  è prevista una bella iniziativa organizzata dalla Pro loco Janus in collaborazione con l’associazione Le Orme: Vecchi Sapori, un viaggio enogastronomico tra piatti e sapori dimenticati. Le date sono il 29 e 30 dicembre con l’avvio alle 16 con lo spettacolo di sbandieratori e musici , uno spettacolo di danza del fuoco e danze medeivali in Piazza pozzillo, a seguire, il 30 dicembre, previsto un concerto di cornamuse scozzesi. La comunità di Giano Vetusto è rinomata per i buoni formaggi che da sempre produce, tra cui il conciato romano e il caso peruto,  insieme all’ olio di oliva, infatti gli uliveti coprono il 70 % del territorio, poco antropizzato e ancora salubre. Giano Vetusto è anche uno dei comuni di produzione dei vini con la denominazione Terre del Volturno IGP. Notevoli, a Giano , anche i piatti a base di Cinghiale. Una occasione per gustare i piatti più tradizionali della cultura contadina e per conoscere un vecchio insediamento artigianale romano, i cui ruderi, tra cui una fornace, sono ancora visibili.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.