L’Alto Casertano verso le Bandiere Arancioni del Touring Club, l’iniziativa del Gal

matese2Touring Club Italiano e GAL Alto Casertano presentano i primi risultati del progetto Bandiere arancioni nell’Alto Casertano finalizzato alla valorizzazione turistica dei piccoli comuni del territorio del GAL. L’iniziativa, avviata nell’ottobre del 2012, è inserita nel Piano di Sviluppo Locale proposto dal GAL all’interno del PSR Campania 2007/2013 che ha tra gli obiettivi la valorizzazione integrata dei territori rurali. Di 48 comuni aderenti al GAL, 2 su 3 (32 in totale) si sono candidati per sottoporsi all’analisi territoriale del Touring Club.

Touring Club Italiano e GAL Alto Casertano, in occasione di tre incontri, consegnano in modo ufficiale ai comuni selezionati e visitati sul campo i risultati delle verifiche attuate. Grazie anche al coinvolgimento diretto degli attori chiave del sistema di offerta turistica locale di ciascuna località, si cerca di divulgare le tematiche attuali di sostenibilità del territorio e di qualità del sistema turistico. Il Touring Club ha infatti evidenziato punti di forza e di debolezza di ciascuna località e ha elaborato alcuni strumenti di indirizzo delle politiche turistiche locali sia per singolo comune che per area, al fine di migliorare l’offerta turistica e di garantire al turista un’esperienza di qualità.

Gli incontri in programma sono: martedì 29 ottobre alle 17 presso la Biblioteca comunale del comune di Piedimonte Matese mercoledì 30 ottobre alle 17 presso l’Aula consiliare del comune di Vairano Patenora giovedì 31 ottobre alle 17 presso l’Aula consiliare del comune di Caiazzo

Dopo questa fase, il Touring Club verificherà le azioni previste o attuate dai comuni in base alle indicazioni ricevute, prima di procedere all’eventuale assegnazione della Bandiera arancione.

Riconosciuta come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (2001), miglior piano di promozione territoriale per Turismo Oggi (2002), premiata dall’associazione Skal International (2008) e patrocinata dall’Enit, la Bandiera arancione è il marchio di qualità turistico – ambientale che TCI assegna alle località che soddisfano oltre 250 rigorosi criteri di valutazione e che sono in linea con gli standard qualitativi previsti dal Modello di Analisi Territoriale di Touring. Ad oggi, su oltre 2.000 candidature, solamente il 9% ha ottenuto il riconoscimento: 198 luoghi che oggi, grazie al Touring Club, fanno parte di una rete dell’eccellenza italiana.

Per maggiori informazioni www.bandierearancioni.it    in Home-foto chiostro di san domenico Piedimonte 

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.