Il Consorzio Sannio Dop presente a Le Strade della Mozzarella di Paestum

foto-49Dopo le recenti missioni in Russia e Ucraina il ‘Sannio Consorzio Tutela Vini’ si prepara ad una trasferta a breve raggio, ma sempre di grande interesse. Dal 6 al 8 maggio il Consorzio sarà infatti presente alla manifestazione ‘Le Strade della Mozzarella’ in programma a Paestum (Salerno), nella suggestiva cornice del ristorante e parco archeologico ‘Le trabe’.

Non si tratta della classica manifestazione promozionale, bensì di un evento che in questi anni si è caratterizzato per la sua capacità di  mettere a sistema il territorio,  attraverso una rete che coinvolge l’intero settore agroalimentare campano.

L’evento, di forte carattere tecnico, sarà frequentato da chef, ristoratori, giornalisti, blogger e foodies, con l’accesso che sarà esclusivamente su accredito e ad invito gratuito. Nel corso della tre giorni, oltre cinquanta chef si alterneranno sul ‘palcoscenico’ dell’evento, moderati da prestigiose firme del giornalismo di settore, offrendo un proprio contributo tecnico e teorico al tema scelto dell’edizione 2013 che è quello di “fare rete” tra l’agricoltura di qualità, i professionisti della ristorazione, il mondo della comunicazione e i territori.

Contemporaneamente ai lavori della convention, sarà allestita nel Parco Capodifiume l’area Tast Club,  che ospita i prodotti d’eccellenza dell’Alimentazione Mediterranea. In quest’area, oltre al Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, saranno presenti altri importanti Consorzi di Tutela, come quello del Grana Padano Dop, della Mortadella di Bologna Igp, del Pomodoro San Marzano Dop ed ancora del Pane di Matera Igp e della Patata della Sila Igp insieme a tanti altri.  Tra i Consorzi di Tutela Vini spicca, appunto, la partecipazione del ‘Sannio Dop’.

“La rassegna che si svolge a Paestum – dichiara il presidente del Consorzio, Libero Rillo – rappresenta non solo una valida vetrina promozionale, ma soprattutto un momento di confronto per chi crede nella valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche, in particolare di quelle campane. Promozione e valorizzazione attraverso il canale della professionalità, visto che all’evento saranno protagonisti gli chef più affermati dell’alta ristorazione del Bel Paese, insieme ai massimi esponenti della comunicazione enogastronomica”.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.