il Prossimo weekend le associazioni aprono al pubblico la Reggia di Carditello

Opportunità di una gita alla Reggia di  Carditello per verificarne lo stato e riflettere sul suo futuro ( per noi indissolubilmente legato all’agricoltura)

Sabato 7 e domenica 8 luglio verrà riaperto, straordinariamente, il Real Sito di Carditello nel Comune di San Tammaro per una serie di visite guidate e manifestazioni che permetteranno di rimettere in luce la “questione Carditello“, oramai all’approssimarsi dell’imminente data del 12 luglio, in cui è prevista l’asta giudiziaria per la vendita.
La due giorni sarà un’occasione per visitare parte del complesso, ammirandone le fattezze, riflettere sullo stato in cui versa, purtroppo oggi, e partecipare in modo diretto o indiretto all’azione collettiva di persone, associazioni, enti e imprese coordinate da AGENDA 21 PER CARDITELLO in collaborazione con il CONSORZIO GENERALE DI BONIFICA DEL BACINO INFERIORE DEL VOLTURNO

Come abbiamo più volte ribadito, noi di Campaniaslow.it, nell’ aderire alle giornate del 6 e 7 luglio, crediamo che il real sito debba essere ricondotto alla sua antica vocazione agricola, base per incentivare flussi di turismo enogastronomico e museo delle eccellenze della agricoltura della Campania,  nonchè elemento di trasmissione, tra le generazioni, dei saperi in agricoltura, ovviamente con una proprietà pubblica, con una possibile  gestione da parte di privati.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.