Il maestro Enzo Coccia vola in Nevada e porta “Il sole nel piatto” negli Usa

La pizza napoletana di qualità sta per sbarcare negli Stati Uniti, e più precisamente in Nevada al Museo Arteitalia di Reno, dove il maestro Enzo Coccia della Pizzaria La Notizia di Napoli, uno dei migliori pizzaioli a livello internazionale, dal 3 al 5 Giugno si esibirà in una tre giorni gastronomica fuori dal comune.

Coccia, protagonista del film sulla pizza napoletana “Il Sole nel piatto”, oltre a deliziare il pubblico statunitense con diversi momenti di assaggio delle sue straordinarie pizze, porterà con sé a Reno la versione sottotitolata del film che il 3 Giugno verrà proiettato per la prima volta in assoluto negli USA.

“Il Sole nel piatto”

“Il Sole nel Piatto”, diretto da Alfonso Postiglione e prodotto da Roberto Gambacorta (vincitore quest’anno del David di Donatello con il corto “Jody delle giostre”), è un affascinante viaggio nel mondo della pizza napoletana di qualità e delle eccellenze agroalimentari della Campania (di Napoli in particolare) che vede protagonisti alcuni dei migliori pizzaioli napoletani.

In compagnia di Enzo Coccia, di Gino Sorbillo, di Alfonso Mattozzi, di Attilio Bachetti e dei fratelli Pepe si va alla scoperta, oltre che della pizza napoletana, anche degli ingredienti in grado di renderla così speciale: farina, pomodoro, mozzarella e olio extravergine di oliva.

Per ogni prodotto sono state effettuate delle riprese presso aziende, sinonimo di eccellenza nel proprio settore. Per la farina si è scelto il Molino Caputo di Napoli, per il pomodorino del piennolo del Vesuvio, Casa Barone di Somma Vesuviana, per l’olio extravergine di oliva, Le Tore di Massalubrense, e per la mozzarella di bufala, il caseificio Barlotti di Paestum.

Anche lo storico legame tra pizza napoletana e vino campano, un po’ dimenticato di recente a causa dello strapotere delle birre industriali, viene messo in evidenza attraverso il racconto di Francesco Martusciello, enologo dell’azienda flegrea Grotta del Sole.

Completano il viaggio le interviste al maestro partenopeo Stefano Ferrara, i cui pregiati forni artigianali sono presenti nelle migliori pizzerie di tutto il mondo, ai titolari dell’azienda napoletana Mormile, unici produttori di impastatrici realizzate a mano, e al professore Antonio Mattozzi, autore di un saggio sulla storia della pizza napoletana intitolato “Una storia napoletana. Pizzerie e pizzaiuoli tra Sette e Ottocento”.

Carlo Scatozza

redattore di Campania Slow | Contatto Facebook: http://it-it.facebook.com/people/Carlo-Scatozza/1654720386

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.