-->

In edicola e libreria “Le ricette della Costa d’Amalfi” di Maristella Di Martino

Inviato il 30 Giugno 2009 di Alessandro Tartaglione

448 pagine per raccontare la grande tradizione gastronomica della Divina proposta nei 50 migliori ristoranti ed agriturismi e scandita in oltre 300 piatti. Questa, in estrema sintesi, è l’ultima fatica di Maristella Di Martino. Il libro, intitolato “Le ricette della Costa d’Amalfi”, celebra l’enogastronomia della Divina e sarà presentato alla stampa mercoledì prossimo, 1 luglio alle 10, presso la sala eventi dell’Ente Provinciale per il Turismo di via Velia a Salerno. Alla conferenza, oltre all’autrice, saranno presenti Alberico Gambino, assessore al Turismo della Provincia di Salerno e Luciano Pignataro, giornalista nonché scrittore autore di numerose guide enogastronomiche coordinati da Enzo Todaro, presidente dell’Associazione dei Giornalisti Salernitani.

“Le ricette della Costa d’Amalfi”, edito da Il Raggio di Luna, è disponibile nelle edicole e nelle librerie al costo di 10 euro. Tradotto anche in inglese, è il quarto della collana “Le Ricette della Campania” curata dalla stessa autrice che, dopo Salerno, l’Irpinia e Terra di Lavoro, passa in rassegna i 50 migliori ristoranti ed agriturismi della Divina Costa. Un altro scatto sulla cucina di territorio, dunque, che la giornalista, da anni impegnata nella ricerca sul campo, fa delle eccellenze della Campania enogastronomica scandendo il proprio percorso attraverso i consueti profili dei grandi chef che animano la fascia costiera che da Vietri sul Mare tira dritto fino a Positano. Prima delle oltre 300 ricette, suddivise tra 110 paste e zuppe, 108 mare, 50 tra terra ed orto e 44 dolci, grande spazio nel testo è assicurato innanzitutto agli uomini che con il proprio lavoro quotidiano fanno delle cucine di alberghi e ristoranti il trampolino di lancio per una proposta culinaria sempre originale e fantasiosa. Come ogni ricettario della collana, infatti, anche in questo i singoli piatti vengono anticipati dai ritratti dedicati ai veri storici del territorio che custodiscono i segreti di un gusto che altrimenti sarebbe andato irrimediabilmente perduto se non fosse per la loro quotidiana e paziente opera di salvaguardia e riproposizione nei rispettivi locali. A ciascuno è riservato un profilo in cui viene raccontato innanzitutto l’uomo con il suo temperamento, la storia personale, il modus operandi e solo in un secondo momento le esperienze professionali che ne arricchiscono il bagaglio personale e culturale

Tra i contributi da segnalare nel volume, insieme alla prefazione di Luciano Pignataro, quelli di Mario Amodio ed Ezio Falcone, il primo incentrato su “Mare e montagna, le due anime della Divina” – interessante panoramica dei prodotti più rappresentativi della zona ed il secondo su “La tradizione costiera tra storia e modernità”, approfondita disamina storica della gastronomia locale. L’immagine che si ricava dell’area, infatti, resa ancora più preziosa dai 13 Comuni che ne riempiono il perimetro ognuno con la propria storia e le proprie tradizioni, è quella di un territorio che ben a ragione può essere definito il Paradiso sulla terra. Limoni e vini, pomodorini del piennolo e una ricchezza inestimabile racchiusa tra le onde, panorami mozzafiato che si godono da rocce a strapiombo sul mare che romba nelle calette e da piccoli borghi arroccati sui fianchi di montagne che a tratti concedono fazzoletti di terra e di mare miracolosamente strappati a madre natura, ecco il quadro di un’autentica oasi d’altri tempi.

Maristella Di Martino, giornalista, sommelier nonché assaggiatrice di formaggi, è dottore di ricerca specializzato nella comunicazione territoriale ed enogastronomica. Autrice di numerose guide turistiche, collabora da anni con “Il Mattino” e con riviste di settore. Per Il Raggio di Luna Editore ha già pubblicato “Le ricette di Salerno”, “Le ricette dell’Irpinia” e “Le ricette di Terra di Lavoro”, per Ippogrifo Edizioni, invece, “Le ricette degli agriturismi della Campania” e la “Guida gastronomica di San Marco dei Cavoti – La capitale del torrone”.

Condividi!

Rispondi

Festa del pane canestrato - san nicola la strada 22-23 giugno 2019