Vini buoni d’Italia: ecco le Corone 2009 della Campania

Si è conclusa con successo la prima giornata delle finali di Vini Buoni d’Italia 2009, la guida dei vini autoctoni del Touring Club per il Centro-Sud, curata da Luigi Cremona e Mario Busso. Nella splendida cornice dell’Alto Casertano, dal 24 al 26 luglio 2008, si sono svolte le degustazioni di circa 200 etichette di vini da vitigno autoctono. Più di 80 i vini che hanno ottenuto la corona; di questi 9 sono campani. I “Vini buoni d’Italia” , la prestigiosa guida del Touring Club Editore firmata dal noto giornalista enogastronomo Luigi Cremona e dall’esperto Mario Busso giunta al terzo anno consecutivo, è approdato alle finali del centro-sud che si sono svolte dal 24 al 27 luglio a Caserta, nella splendida tenuta di Terre di Conca del patron Berardino Lombardo tra i castagneti del vulcano spento di Roccamonfina.

LE CORONE 2009 DELLA CAMPANIA
Clelia Romano, Fiano di Avellino docg 2007
Colle di San Domenico, Fiano di Avellino docg 2007
Feudi di San Gregorio, Fiano di Montevergine Taurasi riserva 2002 docg
I Pentri, Kerres Piedirosso beneventano igt 2006
Marisa Cuomo, Fiorduva, Costa d’Amalfi doc 2007
Mastroberardino, Naturalis Historia Taurasi docg 2004
Molettieri, Vigna Cinque Querce Taurasi riserva docg 2003
Perillo, Taurasi docg 2004
Quintodecimo, Exultet, Fiano di Avellino docg 2006

Anche quest’anno la kermesse delle degustazioni finali si è svolta a porte aperte e ha visto la partecipazione di giornalisti, non solo del territorio campano, e degli esperti del settore enologico provenienti da diverse zone d’Italia. Ad annunciare i vini che hanno ottenuto la corona, i curatori della Guida e i coordinatori di ciascuna delle regioni presenti. La proclamazione si è svolta sabato sera nel suggestivo Santuario dei Lattani a Roccamonfina ed è stata l’occasione per conoscere e degustare i prodotti tipici del territorio casertano e del Parco Roccamonfina e Garigliano in particolare.
L’evento è stato realizzato grazie al sostegno della Camera di Commercio di Caserta che ha confermato anche quest’anno la volontà di credere ad una kermesse di rilievo nazionale fortemente connesso con le attività locali del settore agroalimentare di qualità. Grazie al contributo aggiuntivo del Parco l’evento ha potuto inoltre contare su la grande varietà di prodotti ed ingredienti che fanno dell’Alto Casertano un territorio “unicum” che i giornalisti presenti hanno enormentente apprezzato. Il prossimo appuntamento è a Torino il 31 luglio e 1 agosto, dove si svolgerà la seconda tornata delle finali con la partecipazione delle etichette delle regioni del nord Italia.

Segnaliamo alcuni indirizzi per curiosare tra foto e dettagli della tre giorni di finali aperte al pubblico. Il primo è quello di Nannimoretti-Kruger fotografo dell’evento e della Witaly di Luigi Cremona http://blog.witaly.it/. Poi quello del sommelier informatico Burde, anche per alcuni video. E Luciano Pignataro regista della Campania e animatore delle degustazioni.

Alessandro Tartaglione

Direttore Responsabile di Campania Slow | Contatto Facebook: http://www.facebook.com/a.tartaglione

Un pensiero su “Vini buoni d’Italia: ecco le Corone 2009 della Campania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.